WWS: Water, Wind, Solar.

Ho letto un interessante articolo di due ricercatori californiani, Jacobson di Stanford e Delucchi della California University, sul tema delle fonti rinnovabili e della loro capacita’ di fornire l’intero fabbisogno di energia per il pianeta nel giro di 20, 30, 40 anni.  Ho fatto un po’ il parallelo con quanto ho letto in ‘Energia per l’Astronave Terra’ di Balzani e Armaroli e ho trovato delle interessanti affinita’. Intanto perche’ si comincia a vedere la luce alla fine del tunnel, e il tunnel e’ quello in siamo da decenni, quello dei combustibili fossili e dei combustibili mortali, cioe’ l’uranio. La luce e’ il fatto che qualcuno comincia a fare i conti su che cosa vorrebbe realmente dire equipaggiare la terra con sistemi di produzione energetica SOLO WWS, acqua, vento e sole. E di come si dovrebbe farlo secondo una scala di tempi e di metodologie.  Tenuto conto che la definizione e costruzione di nuove centrali fossili o nucleari richiede oltre 10 anni, c’e’ invece l’alternativa praticabile di cominciare subito i piani per la costruzione di ‘centrali’ solari sugli 800 milioni di metri quadrati di CAPANNONI che ci sono in Italia.  Questa e’ la vera sfida che l’industria ha davanti oggi.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in generale. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...